Home » Filosofia

La nostra filosofia

Transiti_Progetto

Il problema oggi non è l’energia nucleare, ma il cuore dell’uomo.

A. Einstein

Transiti nasce da un’idea semplice: raggiungere attraverso il web tutti gli expat che necessitano di uno psicoterapeuta qualificato in lingua madre. Per contro, la strutturazione di un servizio sanitario innovativo e sperimentale in un universo recente come quello di internet richiede invece una struttura complessa affinché venga rispettata l’eticità del lavoro terapeutico.

“Esistere” sul web

La rete è l’altro contesto dell’esistenza di Transiti. Grande catalizzatore e acceleratore di connessioni, caotico accumulatore e divoratore di dati e contenuti senza indice. 

E’ un luogo grande nel quale si rischia di semplificare e di appiattire i contenuti. Come aiutare le persone a comprendere come discriminare i vari modelli che stanno dietro ai differenti servizi di supporto psicologico in un luogo che sembra puntare tutto verso offerte last minute o abbattimento del prezzo (ma a quale costo reale per il paziente e per il terapeuta?) 

Noi di Transiti, in condivisione con associazioni come Sloweb, nostri amici e partner, pensiamo che ci possa essere un’altra rete, una rete che promuove conoscenza, cultura, opportunità di crescita umana. Lo dimostrano le molte community virtuose dove molte persone hanno potuto percepire la propria autenticità.  Mai nell’esistenza umana era stato creato uno strumento in grado di essere percepito dall’uomo come  amplificatore, moltiplicatore, luogo depositario della produzione dei contenuti della mente umana e al contempo di relazioni interpersonali. Pensiamo che sia possibile proporre progetti di salute mentale ad ampio respiro. Pensiamo che nonostante la caoticità del luogo la differenza sia percepibile. 

La decisione di intraprendere un percorso

La psicoterapia è un processo che inizia quando si prende la decisione di intraprendere un percorso di cura: è nel rumore dei propri pensieri, nella riflessione profonda che è possibile maturare un desiderio autentico di cambiamento. Un tempo di riflessione e un passo coraggioso da intraprendere. Come comunicare la possibilità di lentezza e pensiero catapultati in un contenitore spinto da velocità comunicativa?

Noi di Transiti pensiamo sia importante informare le persone sui nostri metodi, rendere evidenti i processi di lavoro e lasciare il giusto tempo per maturare una scelta consapevole. Per questo nasce l’incontro di Accoglienza, un posto neutro dove chi ci contatta può comprendere senza pressioni commerciali se è il momento di intraprendere una terapia, quale tra i nostri percorsi possa essere il più indicato e con quale terapeuta svolgerlo.

La psicoterapia online

La psicoterapia online è una cura con evidenze scientifiche estremamente nuova e pertanto, data la sua giovinezza, necessità di ricerca scientifica, di un costante aggiornamento e  di terapeuti di grande esperienza clinica che sappiano trasferire le competenze maturate offline nel mondo online. 

Come possiamo comunicare la nostra attenzione e competenza, rivolta sia ai pazienti ma anche alla valorizzazione della competenza dei terapeuti in mezzo ai molti claim di chi propone un intervento a prezzo ridotto, cavalcando la logica che vorrebbe tutti gli utenti assuefatti a offerte imperdibili?

Noi di Transiti, prendiamo sul serio il nostro difficile e bellissimo lavoro, in linea con quanto espresso nell’art. 3 del codice deontologico degli psicologi italiani:

Lo psicologo è consapevole della responsabilità sociale derivante dal fatto che, nell’esercizio professionale, può intervenire significativamente nella vita degli altri; pertanto deve prestare particolare attenzione ai fattori personali, sociali, organizzativi, finanziari e politici”.

La psicoterapia online, se svolta secondo etica e scienza, è più complessa e onerosa per il terapeuta. Innanzitutto, essendo un protocollo sperimentale, non può essere condotto in solitudine ma necessita 

  • di un gruppo di lavoro, 
  • di una maggiore condivisione dei processi in atto in un contesto costante di supervisione, 
  • di formazione e ricerca. 

Transiti è un gruppo reale di psicoterapeuti che si conoscono, che condividono una filosofia di lavoro e un’etica del lavoro online, che cercano di offrire uno spazio dignitoso a chi ha bisogno. Persone appassionate e legate da un obiettivo comune che lavorano insieme, dibattono sulle questioni di tecnica clinica, ricercano, approfondiscono e condividono. 

Transiti ha creato un luogo di terapia grazie alle indicazioni cliniche dei suoi psicologi. Un luogo dove poter incontrare i pazienti in sicurezza e riservatezza, uno spazio dedicato alla cura e custodito con attenzione.

Le nuove frontiere della psicologia online

Molte sono le questioni che agli albori della “psicoterapia che si traspone sull’online” sono stati sottovalutati, semplificati, negati. Questioni come la necessità di una alfabetizzazione informatica per un corretto uso del digitale, la consapevolezza delle dinamiche psicologiche in gioco nei rapporti mediati dallo schermo, la riflessione sul luogo giusto per svolgere la terapia online, la definizione della comunicazione professionale tra utente e terapeuta attraverso mail e app, per citare solo alcune macro aree.

Come riuscire a portare all’attenzione delle persone e della comunità professionale che una maggiore conoscenza e consapevolezza di questi aspetti è la base necessaria per un incontro che sia realmente terapeutico?

Su questo stiamo lavorando e lavoreremo in tutti luoghi possibili, sedi istituzionali, social network, luoghi informali, mass media per promuovere la necessità alla consapevolezza. Sappiamo che è una strada ancora molto complessa; la caoticità data anche dal vuoto normativo rende il web ancora simile al far west o ad una terra di conquista dove tutto è permesso. Coltiviamo la speranza, consapevoli  che, come diceva Vaclav Havel “ la speranza non ha niente a che vedere con l’ottimismo. Non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che qualcosa ha un senso, indipendentemente da come finirà”.

Noi di Transiti pensiamo che la rete sia potente come l’energia nucleare e che proprio per questo vada usata con intelligenza etica, rigore ma, soprattutto, limpidezza d’animo.

Riserva il tuo colloquio di accoglienza gratuito

Riceverai una email di risposta entro 48 ore


    Riserva il tuo colloquio di accoglienza gratuito

    Riceverai una email di risposta entro 48 ore