L’importanza del RIM, Rapporto Italiani nel Mondo e la fotografia della salute psicologica per il 2021

Articoli Consigliati: Coronavirus: una Review sull’Impatto Psicologico della Quarantena nei Casi di Epidemia Le difficoltà nel parlare della salute dei ragazzi Lezioni Gender Equality ed Economia Domestica in Finlandia La condizione psicologica degli italiani nel mondo durante il Covid-19. Parte 6: conclusioni e suggerimenti per il benessere psichico

Il virtuoso mondo del lavoro irlandese

Rapporto Italiani nel Mondo 2021

Il RIM, Rapporto Italiani nel Mondo è, “uno strumento operativo e culturale che da 15 anni raccoglie le analisi socio-statistiche delle fonti ufficiali e più accreditate, nazionali e internazionali, sulla mobilità dall’Italia.
La trattazione di questi temi procede a livello statistico, di riflessione teorica e di azione empirica attraverso indagini quali-quantitative.” (Cit. Presentazione del RIM Tau ed.)

Curato da Delfina Licata, sociologa e ricercatrice sociale, la pubblicazione è una fonte autorevole per comprendere il fenomeno migratorio degli ultimi vent’anni.
Come si legge nella storia dell’annuario:

“Quando nel 2006 è iniziata l’avventura del RIM non si immaginava alla nascita di un annuario, ma si era certi della portata di un tema che aveva scritto pagine importanti della storia di un Paese, l’Italia, e di un popolo, gli italiani, dando vita a quella che si è sempre definita l’Italia fuori dell’Italia, la ventunesima regione.
In quindici anni questo strumento editoriale della Fondazione Migrantes è diventato un progetto culturale e ha registrato un vero e proprio cambiamento d’epoca, l’ennesimo, per un Paese fondato sulla emigrazione.
Si potrebbe dire, utilizzando la prospettiva più negativa possibile che pure incontra innumerevoli seguaci, condannato alla emigrazione, ma non è questa la prospettiva che ci ha accompagnato e ci accompagna dal 2006.
Stiamo assistendo in questi ultimi venti anni circa a un passaggio epocale: la mobilità umana è divenuta a livello globale “segno dei tempi”, apertura a un mondo che non conosce confini se non quelli costruiti artificiosamente, ma che vengono superati continuamente dall’innata curiosità dell’uomo di conoscere, ma anche dall’istinto di sopravvivenza e dalla ricerca di una esistenza felice.

RIE

L’importanza del RIM

In questo quadro di complessità di una umanità in movimento anche l’Italia ha fatto la sua parte, sia nel ricevere migranti di altri paesi sia nell’essere, essa stessa, nuovamente protagonista di partenze e, raramente, di ritorni.” (Prefazione al RIM 2020 in occasione dei 15 anni di pubblicazione)


I Ricercatori di Transiti- Psicologia d’espatrio hanno avuto l’onore di essere stati incaricati per il rapporto 2021
di sintetizzare la condizione psicologica degli italiani nel mondo o rientrati nell’ultimo anno.
Con gratitudine portiamo avanti il compito.

Oltre ad una analisi qualitativa e a riflessioni cliniche che il gruppo ha avuto modo di fare nei dispositivi di supervisione, è fondamentale poter raccogliere, attraverso un questionario e in forma anonima, i dati necessari a rappresentare nel modo maggiormente fedele la condizione psicologica degli italiani nel mondo.

A tal fine chiediamo a tutti gli italiani nel mondo o agli italiani rientrati in Italia nell’ultimo anno la compilazione del questionario raggiungibile cliccando il seguente link: https://forms.gle/MTwwMqzGSgJh3TTQ6