Onlife: Psicologia della Vita Quotidiana CON Internet – Il podcast di Transiti Psicologia d’Espatrio

Ogni settimana una puntata di “Onlife: Psicologia della Vita Quotidiana CON Internet”, il Podcast di Transiti Psicologia d’Espatrio per L’Espresso

onlife

E’ nato il podcast di Transiti Psicologia d’Espatrio, scritto e ideato da Anna Pisterzi: “Onlife: Psicologia della Vita Quotidiana CON Internet“.

Nel corso delle settimane, la voce di Anna e il sound design di Simone Meneghelli ci guideranno nell’esplorazione dell’intricato rapporto con le tecnologie digitali, attraverso uno sguardo psicologico.  

Il progetto è realizzato grazie a L’Espresso Voice, che ha selezionato, attraverso un contest, 20 podcaster, a cui è stata offerta la possibilità di pubblicare i propri contenuti nei canali digitali de L’Espresso Media.

30 episodi, uno a settimana

Onlife verrà pubblicato in 30 episodi a cadenza settimanale fino al 31 dicembre 2023 su tutte le maggiori piattaforme di streaming. 

> Tutti gli episodi su Spotify

Ogni puntata sarà un tuffo nel nostro rapporto con la rete, per comprendere meglio il modo in cui interagiamo con la tecnologia digitale e come questa influenza la nostra vita quotidiana.

Consapevolezza attraverso la conoscenza condivisa

Crediamo fermamente che alla base della libertà ci sia la consapevolezza. Solo attraverso la conoscenza e la responsabilità condivisa possiamo costruire un mondo digitale che rispecchi i valori di tutti noi. 

Onlife: Psicologia della Vita Quotidiana CON Internet” nasce proprio per questo: accrescere la consapevolezza del nostro utilizzo della rete, per contribuire a una costruzione condivisa di un futuro online più equo.

Se vuoi approfondire, resta sintonizzato/a e non perdere nemmeno un episodio!

 

 

Episodi

1 Una questione di fiducia ▶️

La puntata  narra dell’immaginazione e del contesto culturale che ha accompagnato la nascita di Internet negli USA. Dalla Fondazione dell’a Agenzia ARPA nel 1959, racconta di fiducia nel progresso tecnologico e dello spirito collaborativo che anima da sempre lo sviluppo della rete e del rischio predatorio a cui oggi è esposta . Sottolinea l’importanza di preservare lo spazio digitale come bene comune attraverso un utilizzo etico e responsabile. Internet è un potente strumento di connessione e condivisione, e tutti possono contribuire a proteggerlo.
Per approfondire: https://www.isoc.it/

2 Come l’acqua ▶️

L’accesso a Internet è un diritto fondamentale per lo sviluppo individuale e sociale. Attraverso una metafora dell’acqua, in questa puntata si cercherà di capire come alcuni scienziati stanno cercando di riparare internet. Good news con la firma della presidente EU Ursula Von Der Layer per la dichiarazione europea sui diritti e principi digitali

3 Una vaga ed eccitante proposta ▶️

Il podcast è uno strumento lento che  permette di entrare nelle storie complesse un passo alla volta. Il suo ritmo, la cadenza dell’uscita delle puntate creano spazi di riflessione utili a compensare l’iperstimolazione odierna. Per questo è uno strumento ottimo per approfondire  la portata della rivoluzione digitale e l’impatto che ha sulle nostre vite. In questa puntata ci immergeremo nella nascita del web che come dice il suo inventore Tim Berners Lee è più un’innovazione sociale che un giocattolo tecnologico.

4 Centro Nazionale Universitario di Calcolo Elettronico ▶️

In questa puntata che narra di una grande avventura scientifica si intrecciano un budget da destinare, un’idea di di Enrico Fermi, la propulsione di Olivetti e l’immaginario di Alessandro Faedo. Se c’è un punto zero che preparerà il terreno all’arrivo di internet in italia possiamo fissarlo all’11 agosto 1954.

5 Pionieri ▶️

Attraverso le parole di Alessandro Berni e l’intervista che stefano Trumpy rilasciò all’espresso ripercorreremo le emozioni e l’immaginario che hanno accompagnato i pionieri della rete verso  la connessione dell’italia alla rete Internet che avvenne 30 aprile 1986.

6 Scienza e coscienza ▶️

Gli stereotipi di genere creano in italia un divario nell’immaginario del lavoro scientifico tra bambine e bambini. Inoltre l’italia è indipendente dal genere molto indietro nello studio delle materie STEM, questo rende la conoscenza minima di base della rete più complessa da trasferire. Per questo serve un movimento associativo che possa accompagnare le persone e che renda la rete al servizio dell’uomo. Laura Abba Matematica e Pioniera di Internet ci racconterà come e per quali scopi è nata la Internet Society.

7 La biblioteca del Trinity College ▶️

Cosa ce ne facciamo di un luogo dove si può trovare quasi tutto? Potremmo impazzire come il matto di De Andrè o provare a seguire il pensiero e la visione di Umberto Eco su internet, che circa 10 anni fa proponeva riflessioni illuminanti e integrate per una vita Onlife, che ancora oggi sono tutte da mettere in pratica.

8 Come leggere e scrivere ▶️

Quali sono le competenze di base necessarie per leggere, comprendere e vivere nella realtà Onlife ? In questa puntata con l’aiuto di Sara Capecchi, Ricercatrice del dipartimento di Informatica dell’Università degli studi di Torino e esperta di educazione all’informatica proveremo a rispondere a questa domanda. Parlemo poi di un utile progetto sviluppato dal dipartimento e utilizzabile da tutti.
Per approfondire: Social4School

9 Dipendenza da internet: overture ▶️

Cos’è la dipendenza da internet? Nella puntata proveremo a capire come è nata  si è sviluppata e cresciuta, una “diagnosi” che uscendo dall’alveo della psicologia clinica è diventato un potente tema mediatico potente che rischia di deformare il nostro pensiero e il nostro rapporto con la rete.

10 Shock culturale  ▶️

L’umanità è l’unica specie animale che evolve grazie a rivoluzioni tecnologiche con una velocità impensabile per le altre specie. Questo ci ha dato un grande vantaggio evolutivo ma tutte le volte che avviene un salto la mente non è pronta e questa rincorsa genera una shock culturale che rimette in gioco il senso dell’esistenza.

11 Tecnopanico ▶️

Cos’è il tecnopanico e perchè si diffonde all’alba di ogni nuova tecnologia che l’uomo forgia ?

12  Il ruolo della digitalizzazione della sanità nella cattura di Matteo Messina Denaro ▶️

Intervista in diretta del direttore generale dell’Ospedale San Camillo Forlanini che ha ospitato il capo dei ROS generale Pasquale Angelosanto per una conversazione giovedì 19 ottobre 2023

13 – Nomophobia  ▶️

Da quando è stata coniato nel 2008 il termine nomophobia ha avuto un grande successo mediatico e ha acceso l’interesse della comunità scientifica sull’ipotesi di un nuovo disturbo psicologico. Crasi di no mo (bile) e phobia indicherebbe l’ansia che si sperimenta quando il proprio smartphone diventa irraggiungibile o quando ci trovi in assenza di rete. In questa puntata proveremo a capire meglio di cosa stiamo parlando cercando di allargare lo sguardo al contesto di vita

14 Smartphone e me 14 Smartphone e me ▶️

Vi è una grande differenza tra quando le persone parlano di questo dispositivo in generale, e quando invece raccontano la loro relazione specifica e soggettiva con questo dispositivo. In questa puntata proveremo a capire insieme perchè, esplorando quale valenza ha oggi lo smartphone e come la reciproca influenza tra dispositivo e umano sta modificando le aspettative su noi e su gli altri riguardo i bisogni umani di comunicazione e informazione
Per scaricare la ricerca di UCL https://www.uclpress.co.uk/products/180781

 15 Flow ▶️

Lo psicologo Csikszentmihalyi ha passato tutta la sua vita professionale ad occuparsi dello stato di Flow o esperienza ottimale. E’ uno stato di coscienza in cui la persona è totalmente immersa in ciò che sta facendo da cui trae appagamento. La comprensione stato di Flow può aiutarci per una migliore discriminazione tra i comportamenti sani e produttivi e quelli maladattivi che avvengono nel nostro rapporto con gli ambienti digitali oltre la semplice misura del tempo di utilizzo

16  SPECIALE RAPPORTO ITALIANI NEL MONDO INTERNET COME “AGENTE DI MIGRAZIONE” ▶️

A partire dagli elementi generali emersi dal Rapporto Italiani nel Mondo di Fondazione Migrantes 2023 in questa puntata analizzerò la fondamentale interrelazione tra internet e la migrazione odierna

17  La vita dei bambini negli ambienti digitali ▶️

Alberto Rossetti è uno psicoterapeuta e scrittore. Ha pubblicato per edizioni Gruppo Abele un libro che si intitola: la vita dei bambini negli ambienti digitali. In questa intervista in due puntate esploreremo insieme un tema che ancora oggi è un tabù il rapporto tra i bambini nella fascia di età 0-9 e l’online

18  La vita dei bambini negli ambienti digitali-seconda parte▶️

Continua il nostro viaggio nel rapporto tra bambini e ambienti digitali. In questa seconda parte parleremo di sharenting e bambini e smartphone per poi concludere con qualche consiglio di digital literacy

19  Macchine cognitive rivoluzioni rapporti di potere  ▶️

A partire dal Libro “La rivoluzione informatica” Themis edizioni, Enrico Nardelli, professore ordinario di informatica all’Università di Tor Vergata ci racconterà come la conoscenza dei fondamenti della scienza informatica sia fondamentale per acquisire un potere sociale sulla trasformazione che il digitale sta compiendo

20  Una intelligenza meccanica e il manifesto di Vienna ▶️

Con Enrico Nardelli, professore ordinario di informatica all’Università di Tor Vergata, già ospite della puntata precedente, ci siamo domandati se è possibile modificare il nome di intelligenza artificiale o se quanto meno sia possibile problematizzarlo per renderlo meno “magico”. abbiamo inoltre parlato di una importante iniziativa a cui tutti i cittadini possono accedere: il manifesto di vienna https://dighum.ec.tuwien.ac.at/wp-content/uploads/2019/07/Vienna_Manifesto_on_Digital_Humanism_IT.pdf
Il pensiero del prof. Nardelli lo potete approfondire nel suo blog link&think 

21 La leggenda del pesce rosso ▶️

Davvero la nostra attenzione si sta restringendo a causa di internet? Dopo aver provato a comprendere cosa intendiamo per attenzione, con uno sguardo ampio io e Enrico Camp, sociologo della scienza proveremo a rispondere a questa domanda con uno sguardo ampio. La big picture è l’unico sguardo che permette davvero di comprendere la nostra transizione onlife.
Il libro di Enrico Campo “la testa altrove, l’attenzione e la sua crisi nella società digitale” è edito da Donzelli

22 Sanità ed intelligenza artificiale ▶️

Il sottoutilizzo dell’intelligenza artificiale in sanità è un argomento misconosciuto che ha ripercussioni reali sulla vita dei cittadini. L’immaginario dispotico sull’AI ha creato una barriera mentale che impedisce ai decisori di implementare questa tecnologia al servizio della nostra salute. ne parlo con Ugo Pagallo che ha scritto Il dovere alla salute Mimesis Edizioni 2022

23 Intimità digitale ▶️

Nella nostra vita negli ambienti digitali si esprime anche la sfera affettiva e sessuale. In che modo possiamo provare a leggere questo fenomeno? La risposta non può forse che venire da giovani psicologi che sono nati con internet. Ne parliamo con Gaia Figini, psicologa e danzatrice.

24 La relazione complicata tra educazione sessuale ed internet ▶️

Con uno sguardo attento e fresco proviamo a capire quando e come sia possibile una educazione sessuale e affettiva nutriente attraverso gli ambienti digitali

25 Psicoterapia online ▶️

Cos’è la psicoterapia online? E’ efficace? In italia si è affermata tardi e tra mille pregiudizi. Oggi è una forma terapeutica che ha necessità di essere studiata e insegnata molto più di quanto si faccia. Ne parliamo con Arianna Teti che nel suo dottorato sta lavorando proprio su questi temi

26 L’intelligenza artificiale vuole fare la psicologa ▶️

L’intelligenza artificiale, può essere utile agli psicologi in diversi modi dalla diagnosi al supporto alla cura a patto di non cedere alla facile illusione che possa in qualche modo sostituire i processi e non supportarli. L’uomo rimane al centro. Ne parliamo con Alessandro Zennaro coordinatore del corso di laurea in psicologia clinica e di comunità dell’università degli studi di Torino

27 Dentro la gig economy ▶️

Quando è nata l’economia dei lavoretti attraverso le piattaforme online sembrava un utile modo per arrotondare, in realtà per una serie di cause si è trasformata in una nuova forma di lavoro privo di tutela e di regole a danno dei più fragili, gli esclusi a vario titolo dal mondo del lavoro ordinario. Ne parliamo con Luigi di Cataldo che da anni studia il fenomeno

28 Caporalato digitale  ▶️
raccogliere storie di vita per ridare dignità alle vite depredate di persone che nate nel sud del mondo, traumatizzate dalla rotta migratoria perdono l’identità quando l’unico lavoro che trovano è “un sistema per disperati”. Ne parliamo con Gandolfa Cascio Etnopsicologa e Francesca Carbone Antropologa

29 Una nuvola che pesa più del piombo ▶️

La soffice nuvola di internet ha un impatto ecologico pesante ma siccome scarica in un altrove troppo lontano dalla nostra vista non ne avvertiamo la consistenza. Con Pietro Jarre proveremo a rendere più visibile questa etereità e parleremo di etica digitale

30  It’s the end of the world as we know it? ▶️

Man mano che affrontiamo l’esistenza l’immaginario cambia perchè l’esperienza ci dice che le metafore con cui cerchiamo di descrivere il mondo sono sempre parziali e incomplete e se prima di salutarci mettessimo in discussione il concetto stesso di rete?