Traiettorie – Strumenti

La prosecuzione online del quinto capitolo del libro Traiettorie. Giuda psicologica all’espatrio.

Perché “strumenti”?

Questa sezione online della guida, si concretizza in una serie di suggerimenti e di risorse per la promozione del benessere, la prevenzione e la cura della salute psicologica: strumenti che abbiamo selezionato e andremo via via aggiungendo.

 

Obiettivo: divulgare 

L’informazione non è mai neutrale, ma ha un impatto sulla salute mentale. 

Se, oggi, l’informazione è il cuore pulsante di benessere e malessere psicologici, la guida ha la funzione di fare informazione, di divulgare, di approfondire e, così facendo, di prolungare il continuum delle cure psicologiche, ambendo a mettere le persone nelle condizioni di saper scegliere ciò che meglio funziona per loro in quel momento.

Quali strumenti?

efficacia psicoterapia

In questa sezione sarà possibile trovare rimandi a informazioni  che reputiamo di qualità e alle quali facilitiamo l’accesso. Infatti, siamo dell’idea che sia importante orientare verso i buoni contenuti, quelli che ci sembrano di valore, già esistenti in rete, rimandando a essi.

 

 

Si tratterà di un archivio digitale in cui raccoglieremo link, testi, video, articoli, podcast, risorse, informazioni utili, servizi etc. Un archivio che, però, non è concluso, non si esaurisce: continueremo ad alimentarlo grazie anche al contributo di lettori e lettrici.

Noi di Transiti, insomma, facciamo da punto di snodo verso risorse e servizi esterni, promuovendo la ricerca attiva da parte degli utenti. Riteniamo fondamentale, infatti, che la persona sia soggetto attivo e responsabile all’interno dei processi di gestione della propria salute, anche quella psicologica. E’ questa la premessa alla base di un approccio in cui si riconosce, da un lato, la centralità del singolo e la sua capacità di prendere decisioni e, dall’altro, l’importanza di un contesto che fornisca strumenti adeguati e accessibili per ciascuno, da integrare all’interno di un sistema di cure e presa in carico più complesso e ampio. 




Letture

Libri

La Cartolina di Annies Berest

Una migrazione forzata ed un recupero delle origini, dalla Russia a Parigi passando anche per Israele.

Mappa delle culture di Erin Meyer

Un libro per scoprire somiglianze e differenze culturali nel mondo del lavoro e non solo. Per capire e guardare alla propria e all’altrui cultura con occhi nuovi.

La restanza di Vito Teti 

Partire e restare sono i due poli della storia dell’umanità. Al diritto a migrare corrisponde il diritto a restare, edificando un altro senso dei luoghi e di se stessi. Restanza significa sentirsi ancorati e insieme spaesati in un luogo da proteggere e nel contempo da rigenerare radicalmente.

Spatriati di Mario Desiati

Premio Strega 2022, il romanzo racconta la storia di due “spatriati” e dei luoghi in cui si costruisce e si disfa la loro relazione, rappresentanti della generazione irregolare, fluida, sradicata a cui appartiene l’autore.

 

Articoli

Sono un expat o un migrante? di Vincenzo Latronico

Visioni

Babies 2010

Perché è interessante? Il regista Thomas Balmès esplora il primo anno di vita di quattro bambini e delle loro famiglie in diverse culture: Namibia, Mongolia, Tokyo e San Francisco.

 

Le 8 montagne 2022

Perché è interessante? Una storia di famiglie ed amicizia dove il protagonista ritrova se stesso nel viaggio e poi in un espatrio in Nepal. Nell’andare lontano si avvicina alle sue origini e i principali affetti . C’è inoltre un bell’uso delle mappe come tracce di relazione a distanza che si sovrappongono nel tempo.

 

MO 2022

Perché è interessante? Una  serie breve  che racconta di MO la sua famiglia ed i suoi amici. I temi sono l’immigrazione in USA, la partenza dalla Palestina e la convivenza tra culture, religioni e stereotipi nella profondo Texas contemporaneo. Divertente, toccante e vero. 

 

BELFAST 2021

Perché è interessante? Una semi biografia del regista Kennet Branagh nella Belfast della violenza del 1969. Una scelta di migrazione (verso l’Inghilterra dall’Irlanda del Nord) dove perdi le radici e la rete ma riconquisti la possibilità di vivere e lavorare. 

Ascolti

Expat su Radio 3 

Di cosa parla? Talvolta frammenti di vita, altre volte racconti dettagliati di vite italiane fuori dall’italia. Per sapere cosa succede agli altri che “come me” o che “al contrario di me”.

Ricercati di Chora media 

Di cosa parla? Questo podcast racconta ogni settimana l’esperienza quotidiana di ricercatori e ricercatrici italiani all’estero: chi sono, dove sono, cosa studiano, cosa insegnano. Perché hanno scelto di lasciare l’Italia, se intendono tornarci, le difficoltà che si incontrano al rientro.

Fuga di Cervelli Podcast indipendente di Mario Crea

Interviste e dialoghi con chi è partito e con chi si occupa di italiani all’estero. Un taglio trasversale di un italiano  che vive inserito nella cultura giapponese ma che non vuole perdere le sue radici.



Link e Risorse